Che si tratti di frutta e verdura fresca, vestiti, oggetti di arredo o souvenir, in Vietnam i mercati hanno di tutto! Ogni città vietnamita ha un suo mercato centrale, oltre a diversi mercati più piccoli e specializzati. Le tipologie di mercati sono molteplici: ci sono quelli diurni, quelli serali e notturni, quelli che vendono tanti prodotti o di un solo tipo. Ci sono poi mercati decisamente caratteristici, come quelli galleggianti e quelli delle minoranze etniche.

Con così tanti mercati diversi in tutto il Vietnam, si trova sempre qualcosa di sorprendente da comprare o da mangiare! Il cibo è decisamente una costante dei mercati vietnamiti. Infatti, i mercati non sono soltanto un luogo dove acquistare ingredienti ma anche un posto dove è possibile farsi preparare gustosissimi piatti della tipica cucina vietnamita locale. Per questi motivi, quando si viaggia in Vietnam, visitare i mercati è sempre un’ottima idea!

Nell’articolo: Mercati diurni Mercati notturni Mercati specializzati Mercati galleggianti Mercati delle minoranze etniche

Storia e importanza dei mercati in Vietnam

Mercato di strada a Hoi An

I mercati hanno tradizionalmente costituito la spina dorsale del commercio locale e regionale in Vietnam. Ancora oggi, i prodotti freschi arrivano da tutte le province a paesi e città, offrendo alla gente del posto l’accesso a merci a prezzi accessibili.

Nonostante la crescita di centri commerciali e supermercati, i mercati in Vietnam continuano a svolgere un ruolo importante nella cultura locale e nella vita quotidiana. Infatti, oltre che per il commercio, i mercati sono un luogo centrale di ritrovo e di socializzazione per le comunità. I mercati sono dunque uno dei posti migliori dove osservare la vita quotidiana della popolazione locale e dove acquistare prodotti tipici e gustare ottimo cibo spendendo poco!

1) I mercati diurni in Vietnam

I mercati diurni tendono ad essere i mercati più grandi negli insediamenti urbani, essendo spesso un punto focale in una città. Hanoi e Ho Chi Minh City hanno due dei mercati più iconici del Vietnam, ma qui di seguito ne segnaliamo anche altri da nord a sud del Paese.

Mercato di Dong Xuan, a Hanoi

Situato in un edificio in stile sovietico ai margini del centro storico, Dong Xuan è il più grande mercato coperto di Hanoi.

Non solo elettrodomestici, souvenir, vestiti e accessori. Il mercato di Dong Xuan dispone anche di un’area dove la gente del posto acquista carne e pesce.

Fare tappa qui significa perdersi tra tutti i prodotti in vendita e divertirsi a contrattare! Dopo aver fatto acquisti, si può approfittare per una pausa gustando deliziosi piatti locali come il bun cha e il banh cuon prima di riprendere la strada per il Quartiere Vecchio.

Leggi anche: Il Bun Cha: il piatto vietnamita ‘di Obama’ Bun Thang: la sofisticatissima zuppa di Hanoi

Vedi su Google Maps

Mercato di Dong Ba, a Hue

L’ex capitale imperiale, Hue, ospita uno dei mercati più antichi del Vietnam. Nel mercato di Dong Ba si trova di tutto: prodotti freschi, abbigliamento e articoli per la casa a prezzi accessibili.

Con i suoi 16.000 metri quadrati, si può facilmente trascorrere un’intera mattinata esplorando il mercato di Dong Ba. Nel caso, si può concludere degnamente la visita assaporando qualche piatto tipico del luogo come il banh khoai e il bun bo hue!

Leggi anche: Bun Bo Hue: la zuppa dell’antica città imperiale vietnamitaDizionario dei noodles vietnamiti

Vedi su Google Maps

Mercato di Dam, a Nha Trang

Chi trascorre qualche giorno nella località balneare di Nha Trang può approfittarne per fare un salto al suo mercato. Il mercato di Dam ha una forma particolare: quella del loto, il fiore nazionale del Vietnam.

Il mercato di Nha Trang è diviso in zone a seconda della tipologia dei prodotti. Non mancano aree dedicate all’artigianato locale e ai souvenir, oltre ai prodotti per uso quotidiano per la gente del posto.

Quando si visita il mercato di Nha Trang non si può non fare un salto nella zona del pesce fresco, dove cuoche eccellenti lo preparano in maniera prelibata.

Leggi anche: Artigianato vietnamita: i prodotti tipici della tradizione

Vedi su Google Maps

Mercato di Binh Tay, a Ho Chi Minh City

Mettere piede in questo vivace mercato è come nuotare in un mare di colori e caos!

Situato nel distretto 6, quello di Chinatown, il mercato di Binh Tay è relativamente decentrato rispetto ai distretti 1 e 3 – che sono più turistici. Ciò significa che è possibile trovare prezzi più bassi rispetto al più rinomato mercato di Ben Thanh (di cui ne parliamo tra un attimo), ma anche che meno persone parlano inglese.

Il mercato riceve ogni giorno merci da tutto il Vietnam e dal sud-est asiatico. Dalle lanterne, ai fiori alla frutta fresca, tutto ciò che si desidera il mercato di Binh Tay ce l’ha!

Vedi su Google Maps

Mercato di Ben Thanh, a Ho Chi Minh City

Situato nel cuore del Distretto 1, il mercato di Ben Thanh è una delle attrazioni turistiche più famose di Ho Chi Minh City.

Al centro c’è un’enorme area dedicata alla ristorazione. Qui ci si può fermare a gustare i piatti della cucina del Vietnam meridionale, come gli Hu Tieu. Tutto intorno ci sono negozi che vendono prodotti dell’artigianato locale e altri souvenir.

Vedi su Google Maps

Mercato di Duong Dong, a Phu Quoc

Essendo il mercato più grande di Phu Quoc, quello di Duong Dong è un luogo popolare sia per gente del posto sia per i turisti.

Sebbene ci siano anche alcune bancarelle che vendono i soliti articoli elettronici, souvenir e magliette, il mercato di Duong Dong è famoso per i suoi grani di pepe, gli anacardi, la salsa di pesce – per non parlare dei frutti di mare.

I pescatori locali portano qui il loro pescato fin dalle 3 del mattino!

Leggi anche: Le isole più belle del Vietnam: la guida definitiva La salsa di pesce del Vietnam: i segreti della Nuoc MamLe spezie e le erbe aromatiche del Vietnam

Vedi su Google Maps

2) I mercati notturni del Vietnam

A differenza di quelli diurni che talvolta si trovano al chiuso, i mercati notturni in Vietnam si trovano perlopiù all’aperto – approfittando anche delle piacevoli temperature serali. Alcune strade vengono chiuse alla circolazione e le bancarelle occupano gli spazi dove di giorno sfrecciano i motorini.

Mercato notturno del fine settimana di Hanoi

Il mercato notturno del fine settimana nel centro storico di Hanoi è una tappa obbligata quando si visita la capitale del Vietnam.

A pochi passi dal lago Hoan Kiem, il mercato inizia su via Hang Dao. Questa e le strade adiacenti diventano pedonali e al loro centro è tutto un fiorire di bancarelle. Qui è possibile provare alcuni dei migliori street food vietnamiti, magari accompagnandoli con una bia hoi fresca – la birra più economica del mondo!

Leggi anche: Una guida sulla birra in Vietnam

Decine di bancarelle vendono magliette e souvenir. Non mancano musicisti che strimpellano per ore e ore.

Vedi su Google Maps

Mercato notturno di Hoi An

Percorrere qualsiasi strada di Hoi An di sera è di per sé uno spettacolo. Immerso tra lanterne luminose e architettura antica, il mercato serale di Hoi An si trova in via Nguyen Hoang, vicino al fiume Thu Bon. Famoso per la sua seta e i suoi capi, si ha l’imbarazzo della scelta su come rifare il guardaroba.

Nel mercato si possono trovare anche i soliti souvenir: qui bisogna contrattare, perché i prezzi sono spesso più alti per i turisti. Se poi dopo cena si vuole fare ancora uno spuntino, i chioschi non mancano!

Leggi anche: Hoi An, la città delle lanterne patrimonio UNESCOCao Lau: i noodles vietnamiti tipici di Hoi An

Vedi su Google Maps

Mercato notturno di Ben Thanh, a Ho Chi Minh City

Di sera, le strade intorno al mercato di Ben Thanh sono chiuse al traffico e diventano piene di bancarelle che vendono souvenir, gioielli e vestiti.

Ci sono anche molti chioschi che offrono deliziose grigliate e frutti di mare. Per quanto improvvisati possano essere, con tavolini e sedie per strada, l’atmosfera è magica.

Un punto fermo del percorso turistico di Ho Chi Minh City: il mercato notturno di Ben Thanh è assolutamente da visitare.

Vedi su Google Maps

3) I mercati specializzati del Vietnam

In Vietnam ci sono mercati in cui si vende una sola tipologia di prodotto. Per esempio, ci sono mercati in cui si vendono esclusivamente tessuti: alcuni li acquistano qui per poi farsi cucire un abito su misura da bravi sarti. A Hanoi e a Ho Chi Minh City, poi, ci sono anche due bellissimi mercati dei fiori.

Mercati specializzati in Vietnam: il Mercato dei fiori di Quang Ba, a Hanoi

Situato nel quartiere di Tay Ho, il mercato dei fiori di Quang Ba è un elettrizzante mix di colori, soprattutto durante festività importanti come il capodanno lunare vietnamita.

I fiori che si trovano in vendita sono molto collegati alle festività in arrivo. L’atmosfera è sempre elettrizzante e, anche se non si ha intenzione di acquistare dei fiori, fare una visita al mercato è un’esperienza unica.

Vedi su Google Maps

Mercati specializzati in Vietnam: il Mercato dei fiori di Ho Thi Ky, a Ho Chi Minh City

In attività dal 1987, il mercato dei fiori di Ho Thi Ky è un’istituzione a Ho Chi Minh City.

Molti acquirenti si recano qui all’alba per i fiori più freschi provenienti da Dalat, dalla regione del Mekong, e anche dall’estero. Anche qui, come a Hanoi, le cose si fanno molto impegnative all’approssimarsi del Tet e delle altre festività, quindi bisogna essere pronti a stare tra la folla!

Vedi di Google Maps

4) I mercati galleggianti del Vietnam meridionale

Quando si scende fino al delta del Mekong si scopre qualcosa di molto particolare: l’esistenza dei mercati galleggianti. Popolari in tutto il Vietnam meridionale e in parti della Thailandia e della Cambogia, i mercati galleggianti sono particolari perché si svolgono su un fiume o un canale, con i commercianti che trasportano o vendono direttamente i loro prodotti dalle proprie barche. I clienti possono stare sulla terraferma oppure a loro volta usare un’imbarcazione.

I mercati galleggianti riflettono lo stile di vita profondamente legato al fiume di chi abita lungo le ramificazioni del delta del Mekong, dove i corsi d’acqua hanno da sempre rappresento le maggiori e più veloci vie di comunicazione e di commercio.

I venditori offrono frutta fresca provenienti da tutta la regione. Qui se ne produce tantissima e ci sono varietà esotiche che vale davvero la pena provare almeno una volta quando si viaggia in Vietnam.

Leggi anche: La frutta da assaggiare durante un viaggio in Vietnam

Come in tutti i mercati vietnamiti che si rispettino, finanche in quelli galleggianti è possibile gustare cibo delizioso e piatti locali cucinati preparato direttamente sulle imbarcazioni!

Alcuni dei migliori mercati galleggianti sono il mercato di Cai Rang a Can Tho, il mercato di Nga Bay nella provincia di Hau Giang e il mercato di Long Xuyen nella provincia di An Giang.

5) I mercati delle minoranze etniche

Composto da 54 gruppi etnici, il Vietnam è estremamente diversificato dal punto di vista etnico. Alcune regioni del Vietnam hanno un’alta percentuale di minoranze etniche, ognuna con le proprie culture e tradizioni uniche.

Negli altopiani settentrionali, agricoltori e commercianti locali appartenenti a minoranze etniche allestiscono mercati per vendere frutta, verdura, carne e tessuti. Sono mercati molto particolari, perché svolgono anche un ruolo di ritrovo e favoriscono la socializzazione tra persone di villaggi diversi.

Per via della conformazione del territorio e delle distanza tra i villaggi, i mercati non sono giornalieri ma si svolgono perlopiù una o due volte a settimana.

Meritano una visita il mercato di Bac Ha nella provincia di Lao Cai e il mercato di Sinh Ho nella provincia di Lau Chau.

Leggi anche: Cos’è il mercato dell’amore di Khau VaiVietnam del nord: cosa vedere assolutamente

Mercato di Le Hong Phong, Ho Chi Minh City – il ‘mercato cambogiano’

Anche nel Vietnam meridionale ci sono mercati molto particolari legati ad alcuni gruppi etnici. Uno di questi si trova nel distretto 10 di Ho Chi Minh City. Esiste dagli anni Settanta, quando fu creato da persone di etnia Khmer. Per questo motivo, nonostante sia ufficialmente il mercato di Le Hong Phong, tutti si riferiscono a questo posto chiamandolo “il mercato cambogiano”. Oggi il mercato si è ampliato e anche molti commercianti di etnia vietnamita lavorano qui. Tuttavia, resistono ancora le quindici famiglie fondatrici e tutto lo spirito Khmer.

Al mercato di Le Hong Phong si può acquistare la solita gamma di prodotti che si trovano in altri mercati del Vietnam ma non è questo il motivo per cui vale la pena visitarlo. Un’ottima ragione è il cibo! Il mercato offre una tanto deliziosa quanto autentica cucina cambogiana!

Vedi su Google Maps

Leggi anche: Come organizzare un viaggio in Vietnam Quando andare in Vietnam: una guida mese per mese Le guide turistiche e i libri di viaggio sul Vietnam

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.