Una guida alle tappe imperdibili del Vietnam settentrionale

Se pensiamo a cosa vedere nel nord del Vietnam abbiamo l’imbarazzo della scelta. Viaggiare attraverso queste terre magnifiche significa perdersi in un panorama variegato ricco di storia e cultura. Il nord del Vietnam è infatti la fertile valle del fiume Rosso, dimora del popolo vietnamita fin dall’antichità. Un viaggio nel Vietnam del nord dà la possibilità di scoprire un posto che custodisce un’identità autentica e un’atmosfera tradizionale fatta di un’accoglienza antica che affonda le proprie radici nel passato più remoto del Paese.

Si tratta di una regione con destinazioni turistiche molto variegate e diverse fra loro. Si va infatti dalla splendida capitale vietnamita, Hanoi, fino alle regioni montuose popolate dalla minoranza etniche, passando per il fascino della baia di Halong.

Il nord del Vietnam: caratteristiche e periodo migliore

Il Nord del Vietnam è una delle tre regioni, di rilevanza esclusivamente geografica, del Paese. Si compone di tre regioni amministrative: il Nord-Ovest (Tây Bắc), il Nord-Est (Đông Bắc) e il delta del Fiume Rosso (Đồng Bằng Sông Hồng). 

La regione più settentrionale del Vietnam confina con il Laos ad ovest e con la Cina a nord. Si affaccia sul Mare Orientale ad est, un tratto nel quale sono presenti un grandissimo numero di isole. Rilievi montuosi e collinari cingono le strette pianure, che si ampliano solo attorno alla capitale Hanoi, attraversate dal Fiume Rosso e dal suo grande delta.

Per quanto riguarda la cucina, alcuni dei piatti più famosi sono il Bún Chả, i Bánh cuốn e il Phở. Il è una bevanda popolare nel nord, anche se si può trovare anche un sacco di caffè.

Per quanto riguarda il clima, rispetto alla latitudine questo territorio ha inverni insolitamente freschi in particolare nel periodo compreso tra dicembre e febbraio, mentre i mesi estivi registrano temperature piuttosto elevate soprattutto tra luglio e agosto. Ciò è particolarmente vero nella zona di Hanoi e in quella parte del Nord del Vietnam che si affaccia sul mare. Nell’entroterra, infatti, nel periodo estivo le temperature sono mitigate dall’altitudine facendo registrare un clima piacevolmente fresco. In termini generali, il periodo migliore per visitare il nord del Vietnam è durante la primavera (da marzo ad aprile) oppure in autunno (da settembre a novembre), quando le giornate sono generalmente calde e soleggiate. 

Per approfondire:
Quando andare in Vietnam? Una guida mese per meseLe cose da sapere per organizzare un viaggio in VietnamLe guide turistiche ed i libri di viaggio

Nord del Vietnam: cosa vedere assolutamente

Le cose da vedere nel Vietnam del nord sono tantissime. Scegliere un itinerario nel nord del Vietnam richiede molta attenzione: come in tutto il Paese, infatti, le distanze non sono trascurabili e bisogna fare i conti con il tempo che si ha a disposizione. Chi ne ha molto può certamente dedicarsi alla visita dei tanti posti nel nord del Vietnam che sono mediamente turistici o fuori dal circuito del turismo di massa. Chi invece ha solo qualche giorno di tempo a disposizione per una vacanza breve o vuole comunque fare qualche tappa nel Vietnam centrale e nel Vietnam meridionale, deve “accontentarsi” delle tappe fondamentali del Nord Vietnam .

Le quattro cose da vedere assolutamente nel Vietnam settentrionale sono Hanoi, Sapa, la Baia di Halong e Ninh Binh. Non è un caso, infatti, che la grande maggioranza dei tour organizzati accompagni i turisti lungo queste tappe e che queste siano in cima ai programmi di chi si organizza un viaggio autonomamente. Per chi visita il Vietnam settentrionale per la prima volta, andiamo a scoprire più a fondo quelle che noi riteniamo le tappe imperdibili.

Lonely Planet - Vietnam guida aggiornata al 2022

Hanoi

Con i suoi ampi viali alberati, i laghi e le antiche pagode, Hanoi è forse la capitale più graziosa, suggestiva ed esotica dell'Asia. È una città energica, in movimento, eppure ancora fortemente radicata a ritmi di vita e tradizioni incompatibili con la società dei consumi. 

La città pullula di motociclette che fluiscono e rifluiscono nel caos del centro storico, di venditori ambulanti con cappelli conici offrono prodotti tipici mentre altri locali sorseggiano caffè o la tipica bia (birra). 

cittadella imperiale di Thang Long a Hanoi

Città dalla storia millenaria e dai mille volti, Hanoi permette di scoprire l'anima più antica del paese, con i suoi parchi e i suoi monumenti storici, ma anche di conoscerne la storia moderna, con i quartieri costruiti in epoca coloniale e con le testimonianze degli eventi consumatisi nella seconda metà del Novecento.

Per approfondire:
La Cittadella imperiale di Thang LongLa storia delle case-tubo

baia di Halong in Vietnam

Baia di Halong

La splendida baia di Halong è uno dei siti naturali più celebri del Vietnam. Qui, la costa vietnamita crea uno spettacolo unico, con alte pareti che si tuffano nelle acque color smeraldo del Golfo del Tonchino e quasi duemila isolotti calcarei ricoperti da una rigogliosa vegetazione. Dal 1994 è un patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

La baia di Halong è una delle destinazioni imperdibili da visitare assolutamente quando si viaggia nel Nord del Vietnam. La maggior parte di chi visita la baia di Halong prenota un tour per uno o due giorni per vivere almeno uno spettacolare tramonto sulla baia. 

Per approfondire:
La baia di Halong in Vietnam: una guida per scoprirla Le isole più belle del Vietnam

Lonely Planet - Vietnam guida aggiornata al 2022

Sapa

Sapa è una delle località montane più note del Vietnam. È una città montuosa situata nella provincia di Lao Cai, nel nord del Vietnam, in prossimità del confine cinese. La città di Sapa si trova magnificamente su un’altura a 1650 metri sul livello del mare.

La città è famosa per la sua popolazione culturalmente diversificata e per la sua vicinanza a paesaggi incredibili. Sapa stessa ospita i membri di molte minoranze etniche, tra cui gli Hmong, i Dao, i Muong e i Tay. La città si affaccia anche sulla magnifica valle di Muong Hoa e sulle sue risaie terrazzate, che sono sbalorditive da vedere. 

Per approfondire:
L'arte di non essere governati: una storia anarchica degli altopiani del sud-est asiatico

complesso paesaggistico Trang An patrimonio UNESCO Vietnam

Ninh Binh

A sud di Hanoi, la provincia di Ninh Binh, nel cuore del delta del Fiume Rosso, è uno dei luoghi in cui è possibile ammirare tutta la bellezza della natura vietnamita. Ninh Binh è un luogo affascinante e tranquillo con panorami suggestivi. Grazie alle molte montagne calcaree, Ninh Binh è ben nota per il soprannome di "Baia di Ha Long sulla terraferma".

La provincia è famosa per un'alta densità di attrazioni naturali e culturali, tra cui la riserva di Vân Long, il Parco Nazionale di Cúc Phương, il complesso paesaggistico di Tràng An, i monumenti storici dell'antica capitale Hoa Lư e il più grande complesso di culto buddista del Vietnam.

Per approfondire:
Trang An: il complesso paesaggistico patrimonio UNESCO

Leggi anche:
Quando andare in Vietnam? Una guida mese per meseLe cose da sapere per organizzare un viaggio in VietnamLe guide turistiche ed i libri di viaggio

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.