La casa editrice Elemento 115 ha pubblicato una nuova edizione del libro “Restare in Vietnam. Dalla parte del nemico” di Luca Pollini. Un volume snello, che si legge velocemente, e che offre uno sguardo soggettivo sulla guerra del Vietnam.

Restare in Vietnam: la trama

Marlin McMade è un reduce della guerra in Vietnam. Travolto da un senso di colpa per ciò di cui è stato insieme responsabile e testimone al fronte, ha voluto affrontare i suoi fantasmi del passato ed è tornato in Vietnam. Quello che era il nemico di un tempo è diventato un popolo che, nel suo piccolo, McMade prova ad aiutare nella lotta contro le mine anti-uomo. 

È il minimo che posso fare per un popolo che mi ha accolto a braccia aperte, senza chiedermi mai il motivo della mia scelta, senza rinfacciarmi mai che pochi anni prima ero dall’altra parte imbracciando un mitragliatore.

Restare in Vietnam di Luca Pollini, editore Elemento 115

Luca Pollini lo ha intervistato nel 2016 a Da Nang, nel Vietnam centrale. In “Restare in Vietnam. Dalla parte del nemico” la sua storia è raccontata in prima persona, come se fosse davvero McMade a rivolgersi al lettore. Originario del Kansas, proveniente da una famiglia cattolica e con tradizioni militari, McMade racconta di essere partito per il fronte poco più che ventenne. Era l’ottobre del 1969: un anno e mezzo dopo l’Offensiva del Tet, che aveva annichilito l’ottimismo ufficiale degli apparati statunitensi. Nixon aveva già deciso di diminuire l’impegno in Vietnam, molti soldati cominciavano a tornare a casa. McDade invece partiva, e fu dunque un diretto testimone della “vietnamizzazione” del conflitto. 

Ritornerà momentaneamente a casa dove, convinto di essere accolto come un eroe, verrà insultato e chiamato assassino. Poi una nuova partenza verso il fronte. Qui nasce un’amicizia, poi sfociata in amore, con un’infermiera nordvietnamita. E alla chiamata di ritiro delle truppe la sua decisione di rimanere.

È in libreria, e poi anche qui >

Chi è l’autore

Luca Pollini è un giornalista, scrittore e autore. Tra gli altri, ha pubblicato Hippie, la rivoluzione mancata (2017) e Woodstock non è mai finito (2018). Per il teatro ha scritto Restare, adattamento di Restare in Vietnam.

Leggi anche:
I libri sulla storia della guerra in VietnamNuove uscite 2022: i libri sul Vietnam pubblicati in Italia

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.