Tra tutti i siti patrimonio dell’umanità che si trovano in Vietnam, il complesso paesaggistico di Trang An è l’unico ad essere riconosciuto sia come patrimonio naturale sia come patrimonio culturale. Infatti, l’area offre uno spettacolare paesaggio di cime carsiche calcaree circondate di valli, molte delle quali in parte sommerse. Qui sono state ritrovate testimonianze di un’antichissima presenza umana e sempre qui, nel Decimo Secolo, fu stabilita la prima antica capitale del Vietnam. In questo breve articolo ti raccontiamo le meraviglie di quello l’UNESCO, nel 2014, ha riconosciuto come patrimonio mondiale dell’umanità. 

Embed from Getty Images

Una panoramica sulle meraviglie di Trang An

Situato nella provincia di Ninh Binh, nel Vietnam settentrionale, il complesso paesaggistico di Trang An si compone principalmente di tre aree protette: l’antica capitale di Hoa Lu, il paesaggio panoramico di Trang An-Tam Coc-Bich Dong e la foresta di Hoa Lu. L’area si estende su una superficie di oltre sessanta chilometri quadrati circondata e protetta da un paesaggio rurale costituito da ampie risaie. Nell’area vivono meno di quindicimila vietnamiti, la maggior parte dei quali pratica l’agricoltura di sussistenza. Tuttavia, gran parte del complesso è disabitato.

Embed from Getty Images

L’area di Trang An, vicina al margine meridionale del delta del fiume Rosso, si caratterizza per la presenza di un paesaggio tropicale-carsico che per alcuni ne fanno una baia di Halong sulla terraferma”. È composta da una varietà di alture carsiche, grotte e da un intricato sistema di corsi d’acqua – alcuni dei quali sono navigabili con piccole imbarcazioni. 

Embed from Getty Images

La storia di Trang An

I resti archeologici della zona rivelano una presenza umana che risale ad almeno 30.000 anni e che si è susseguita nel tempo. Infatti, alcune prove dimostrano come i primi gruppi umani si siano adattati alle mutevoli condizioni dell’area. 

Embed from Getty Images

Ci sono oltre trenta siti archeologici sparsi nel complesso, in cui si può percepire come le popolazioni locali si sono sviluppate da allora. Sono state trovate pitture rupestri e una varietà di strumenti di pietra primitivi risalenti ad almeno 23.000 anni fa, che mostrano lo sviluppo umano durante le prime fasi dell’età della pietra

Embed from Getty Images

Oltre che nelle grotte, è nelle pagode, nei templi e nei resti dell’antica capitale di Hoa Lu che si possono apprezzare le interazioni tra le popolazioni e la natura selvaggia di Trang An nel corso dei secoli. 

Embed from Getty Images

Trang An ha svolto un ruolo centrale nella storia politica della regione. Infatti, proprio qui, nell’anno 968, sorse la prima capitale del Vietnam indipendente dopo i precedenti mille anni di dominazione cinese. Hoa Lu fu la capitale per 41 anni, fino a quando, nel 1010, Thang Long (oggi Hanoi) diventò il nuovo centro politico. 

Embed from Getty Images

Leggi anche:
La storia del Vietnam

Nel tredicesimo secolo la dinastia Tran fece ritorno nell’area di Trang An, trasformandola in un nuovo forte militare che rinforzava l’esercito contro l’invasione mongola di Gengis Khan. La stessa dinastia Tran rese Trang An come centro religioso ed educativo dei membri reali. Da allora, l’area dell’attuale provincia di Ninh Binh è stata la culla della cultura e del buddismo del Vietnam fino ad oggi.

Embed from Getty Images

Come raggiungere Trang An

Per visitare Trang An bisogna innanzitutto raggiungere la città di Ninh Binh. Il modo più semplice è probabilmente col treno. Dalla stazione di Hanoi, il viaggio verso quella di Ninh Binh dura due o due ore e mezzo. Da Ninh Binh puoi raggiungere le località di tuo interesse in taxi oppure affittando un motorino. A Ninh Binh è anche attivo il servizio di Grab con cui prenotare un mezzo (auto o motorino) con conducente tramite app.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.