I ragazzi del Viet Caffè di Torino tornano con un’attività aperta al pubblico. Circolo ricreativo gestito dagli studenti vietnamiti di Torino, per anni il Viet Caffè era aperto nel verde giardino di bambù messo a disposizione dei ragazzi dalla sede consolare vietnamita. Nel resto dell’anno, le attività vengono organizzate all’interno del Caveau della Bilioteca Pischel.

Il Viet Caffè di Torino, che riprende appieno il concetto dei tradizionali caffè urbani che si trovano ad ogni angolo delle città vietnamite, è rimasto a lungo chiuso a causa delle limitazioni adottate per prevenire il contagio da coronavirus.

Il Viet Caffè resterà ancora chiuso nella forma che torinesi e turisti avevano avuto l’opportunità di conoscere ed apprezzare. Tuttavia, gli studenti vietnamiti di Torino si sono organizzati per offrire un momento di scoperta della cucina vietnamita.

Infatti, grazie all’ospitalità della ONG M.A.I.S, di Ortika e dell’Associazione “Donne per la difesa della società civile”, gli studenti vietnamiti incontrano gli amici del Viet Caffè con un piccolo evento dedicato a un “classico” della cucina del Vietnam: l’involtino fresco. A illustrare questa raffinata prelibatezza, i suoi ingredienti e la sua composizione, saranno gli stessi studenti aiutati da tutti coloro che vorranno cimentarsi.

L’iniziativa si svolge giovedì 8 luglio 2021 alle ore 17.00 presso il “Giardinotto” di Via Campana 32.

Per approfondire:
👉 Una guida agli involtini vietnamiti
👉 Il caffè vietnamita: com’è e come si prepara

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.