Quello di Đông Hồ è uno stile di pittura tradizionale vietnamita nato nell’omonimo villaggio della provincia di Bac Ninh, a circa 30 chilometri da Hanoi. Con la sua rappresentazione delle tradizioni e della vita quotidiana del Vietnam rurale dei tempi antichi, la pittura popolare Đông Hồ è entrata nelle case di molte generazioni di vietnamiti i quali, originariamente, compravano questi dipinti durante il Tet – il capodanno vietnamita.

Le origini

Đông Hồ è un piccolo villaggio che si trova sulla sponda meridionale del fiume Duong. Sebbene ampiamente conosciuto come Đông Hồ, in realtà il nome ufficiale del villaggio è Mai.

Le origini dei dipinti di Đông Hồ risalgono all’anno Mille, sotto la dinastia Ly. Per alcuni ricercatori, tuttavia, la tradizione potrebbe essere nata durante la dinastia Le. Inizialmente, gli abitanti del villaggio realizzavano solo xilografie in bianco e nero. Man mano che l’artigianato fiorì gradualmente, gli artigiani iniziarono a introdurre colori diversi nei dipinti, nello stesso modo in cui vengono utilizzati ancora oggi.

Quando si dice che quella di Đông Hồ è una pittura popolare ci si riferisce anche all’aspetto secondo cui tutti gli abitanti del villaggio sono coinvolti nella realizzazione dei dipinti. Tradizionalmente, a ciascuno era assegnato un ruolo specifico nel processo, tra cui la produzione della carta, l’ottenimento dei colori naturali, l’intaglio dei blocchi di legno e la stampa.

Nel Novecento, oltre 150 famiglie a Đông Hồ si guadagnavano da vivere producendo dipinti. La modernizzazione ha fatto sì che la maggior parte degli artigiani lasciasse questo lavoro. Se in passato i dipinti di Đông Hồ erano una parte essenziale della festa del Tet, questa tradizione è gradualmente diminuita sotto l’influenza della pittura moderna e delle contraffazioni. Tuttavia, l’arte dei dipinti di Đông Hồ è ancora considerata un simbolo della cultura tradizionale e del valore estetico del Vietnam. Nel villaggio di Dong Ho resistono alcune famiglie che ancora oggi portano avanti la tradizione ed il nome per il cui villaggio è così rinomato in tutto il Vietnam.

Le caratteristiche dei dipinti di Đông Hồ

I dipinti Đông Hồ sono speciali grazie al loro processo di produzione e ai materiali unici. Gli artigiani li realizzano attraverso la tecnica della xilografia, che prevede l’incisione delle immagini a rovescio su tavolette di legno, che poi vengono verniciate e pressate su un foglio di carta come uno stampo.

Polvere di conchiglie per fare la carta

Gli artigiani di Đông Hồ utilizzano un tipo speciale di carta chiamato giấy điệp, la cui realizzazione è un’arte a sé stante. I fogli di carta si ottengono dalla corteccia dell’albero , che viene messa a bagno in acqua per mesi e poi mescolata con polvere di conchiglie e riso glutinoso. Grazie alla presenza delle conchiglie e del riso glutinoso, questo tipo di carta possiede una texture ruvida e scintillante ed è in grado di conservare a lungo la qualità dei colori.

Le foglie per realizzare i colori

I colori utilizzati sono quelli base (soprattutto rosso, giallo, e verde) e vengono prodotti rigorosamente a mano con foglie o materiali naturali. Ad esempio, il colore nero deriva dalle foglie di bambù bruciate, il verde dalle foglie di cajuput, il blu dalla ruggine di rame, il bianco dai gusci d’uovo triturati. Ogni colore richiede un blocco di legno diverso e ogni strato di colore viene stampato con precisione senza sovrapposizioni. Considerati i tempi di asciugatura, ogni giorno si stampa un solo colore, per cui per realizzare un singolo dipinto ci vogliono tanti giorni quanti sono i colori da utilizzare.

Alla fine, l’intero dipinto viene rivestito con uno strato di pasta di riso prima di essere asciugato al sole. Questo fa sì che i dipinti di Dong Ho possano mantenere i colori originali per molto tempo.

Perché i dipinti di Đông Hồ sono speciali

Un singolo dipinto di Đông Hồ può richiedere mesi per essere completato. In passato, gli artigiani dovevano iniziare il processo sei o sette mesi prima per poter vendere i dipinti per le vacanze del Tet.

Come è facile intuire, un dipinto può aver bisogno di molti blocchi di legno e questi sono un bene prezioso per gli artigiani locali. Molte famiglie custodiscono con gelosia ancora oggi gli antichi blocchi di legno tramandati di generazione in generazione.

Vinh hoa
Gloria

Phú quý
Prosperità

Hái dừa
La raccolta del cocco

Đánh ghen
Scenata di gelosia

Il significato dei dipinti di Đông Hồ

I temi principali nella pittura Đông Hồ sono cinque: spiritualità, frasi di buon augurio, personaggi mitici e storici, allegorie e storie popolari, attività sociali.  

Đấu vật
La lotta

Lợn âm dương
Il maiale Yin-Yang

I vietnamiti di solito acquistano i dipinti per decorare le case durante le vacanze del Tet perché si ritiene siano di buon auspicio. I dipinti di Đông Hồ sono così tipici di questa festività che i vietnamiti li chiamano talvolta “dipinti del Tet” e “dipinti di primavera”. I dipinti più popolari e più venduti sono Lợn đàn đànChăn trâu thổi sáo, che rappresentano l’augurio di prosperità, felicità e fortuna nel nuovo anno. Alcuni dipinti di Đông Hồ sono famosi per i loro contenuti umoristici, in particolare il “matrimonio dei topi”.

Đám cưới chuột
Il matrimonio dei topi

Thầy đồ Cóc
Il maestro rana

L’arte dei dipinti popolari di Dong Ho è riconosciuta come patrimonio culturale immateriale nazionale, e le autorità vietnamite stanno lavorando affinché possa diventare un patrimonio UNESCO. Il villaggio di Đông Hồ è una meta turistica: anche i turisti stranieri vi si recano per acquistare dei dipinti. Una fiera si tiene ogni anno durante le vacanze del capodanno lunare nella casa comune del villaggio. 

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.