Loading...
Cultura del VietnamUsanze, riti e tradizioni

Ong Cong Ong Tao: le divinità della cucina del Vietnam

Ong Cong Ong Tao liberazione delle carpe in Vietnam

Quella di Ong Cong Ong Tao (in vietnamita: ông Công ông Táo) è una tradizione del Vietnam, risalente ad un’antica credenza popolare, che fa parte dell’insieme di preparativi in vista del Capodanno lunare

Ong cong ong tao

Infatti, i vietnamiti pensano che ogni ventitreesimo giorno dell’ultimo mese lunare, delle figure chiamate Ong Cong e Ong Tao si rechino in Cielo a cavallo di una carpa – simbolo di pace, prosperità e fortuna – per riferire notizie. In questo modo, l’Imperatore Celeste potrà stabilire ricompense e ammende per gli uomini.

Ong cong ong tao

Dopo aver fatto rapporto, queste rientrano sulla Terra alla vigilia del nuovo anno lunare per continuare a prendersi cura delle famiglie.

Leggi anche:
Il Capodanno vietnamita, spiegato bene

Chi sono Ong Cong e Ong Tao

Ong Cong e Ong Tao sono figure immaginarie che “incarnano” tre divinità, rispettivamente della Terra, del Casa e della Cucina. La leggenda vietnamita alla base del culto delle tre divinità ha varie versioni. Tuttavia, queste sono tutte accomunate dal fatto che tre persone erano legate una all’altra da un immenso legame protettivo e di fedeltà, a tal punto che il Cielo le ha divinizzate affinché proteggano ogni famiglia del Vietnam.

Ong cong ong tao

Le tre divinità, conosciute come “le divinità della cucina”, e che ricordano i Lari di epoca romana, vengono collettivamente chiamate “Tao Quan”. “Ông Công” e “Ông Táo” ne sono appunto la loro personificazione.

Secondo le credenze vietnamite, oltre a sovrintendere alle attività quotidiane e custodire la casa, Ong Cong e Ong Tao impediscono l’invasione di spiriti cattivi e dunque proteggono tutti in casa. 

Quando si celebra Ong Cong Ong Tao

Per molto vietnamiti è importante celebrare il 23 “dicembre” del calendario lunare. Si ritiene, infatti, che questo sia il momento giusto per ingraziarsi il “Tao Quan” ormai in procinto di cavalcare la sua carpa per riferire le notizie in Cielo. 

Embed from Getty Images

Tuttavia, ci sono anche alcune persone che scelgono di celebrare le divinità della cucina prima del 23 “dicembre”, se questa giornata è occupata da altri impegni.

Ad ogni modo, le famiglie di casa di solito celebrano ông Công ông Táo in specifici momenti della giornata: dalle 5:00 alle 7:00, oppure dalle 9:00 alle 11:00, o ancora dalle 11:00 alle 13:00.

La liberazione delle carpe, ma non solo

Uno dei modi più caratteristici di celebrare Ong Cong Ong Tao è quello di liberare alcune carpe. Tuttavia, il rituale per celebrare ed ingraziarsi le divinità della cucina è più articolato e prevede diverse attività. 

Embed from Getty Images

Per esempio, tradizionalmente le mamme e le nonne preparano diversi piatti. Nello specifico: quattro pietanze saltate in padella, due ciotole di zuppa e soprattutto il xoi di tre colori differenti. Inoltre, i bambini aiutano a pulire la casa, a decorare l’altare degli antenati con carte votive, fiori e frutta. 

Embed from Getty Images

Dopo aver bruciato le carte votive, i vietnamiti si recano presso il lago o il fiume più vicino per liberare alcune carpe. Si ritiene che quanto più belle e forti sono le carpe, tanto più di successo sarà il viaggio del Tao Quan verso il Cielo.

Embed from Getty Images

Questo approfondimento è stato scritto da My Do e Thao Luong

Vuoi continuare la lettura?

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti trovare altre cose interessanti nella sezione Cultura di TuttoVietnam.


Unisciti ora al canale Telegram

Iscriviti alla newsletter mensile

Ogni mese riceverai una selezione dei migliori articoli usciti sul sito.
Puoi cancellarti in qualunque momento. Guarda un esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contenuti da non perdere
Tutti i libri del 2020 sul Vietnam
frutta vietnam
Vietnam dove si trova
involtini vietnamiti
libri sulla storia del Vietnam
vietnam alberto angela passaggio a nord ovest 01