Da migliaia di anni, le usanze spirituali e religiose svolgono un ruolo importante nella vita del popolo vietnamita. Il culto delle Dee Madri dei Tre Regni è una pratica popolare che esiste da molto tempo, oggi fortemente radicata nel folklore vietnamita. Mentre molte religioni e credenze sono dirette alla vita dopo la morte o alla benedizione dell’anima dei morti da parte dei vivi, le pratiche del culto delle Dee Madri dei Tre Regni mirano a soddisfare i bisogni spirituali e i desideri quotidiani del popolo vietnamita. Infatti, il culto delle Dee Madri si concentra sulla vita presente e su bisogni realistici, come la salute, la prosperità, la ricchezza e la fortuna. Oggi preservato dal governo, questo culto è riconosciuto come patrimonio culturale immateriale dall’UNESCO anche per il ruolo centrale che viene dato alla figura della donna e della madre.

– Leggi anche: i patrimoni culturali immateriali dell’Umanità in Vietnam

Đạo Mẫu

Le origini

Non si conosce con esattezza l’origine di questa credenza. Ciò che si sa, invece, è che deriva da un’epoca primitiva in cui gli uomini adoravano figure femminili come la Madre Terra, la Madre Cielo, la Madre Acqua e la Madre Riso. Questa usanza trova origine nel fatto che le persone facevano affidamento sulla natura per sopravvivere. Per questo motivo, veneravano delle madri supreme per aver dato loro vita e cibo, chiedendo loro protezione. In forme diverse, questa usanza continua ancora oggi in Vietnam. Oltre che per esprimere rispetto verso queste dee con capacità soprannaturali, il culto delle Dee Madri serve ad alcune comunità vietnamite ad esprimere gratitudine e assoluta fiducia nelle entità che proteggono la vita umana. Il culto delle Dee Madri in Vietnam è piuttosto diversificato, con principi e credenze che variano di comunità in comunità.

In cosa consiste il culto delle Dee Madri dei Tre Regni

Sotto la dicitura “Culto della Dea Madre” sono in realtà compresi una notevole quantità di differenti forme di pratiche religiose, che spaziano da quelle circoscritte a piccole realtà locali per arrivare a miti fondatori e culti di Stato. In ogni caso, quest’insieme di culti rappresenta, nel suo insieme, la religione autoctona più antica del Vietnam. Secondo una delle tradizioni vietnamite, il mondo si divide in Tre Regni: il Cielo, la Terra e l’Acqua. Le dee Madri venerate secondo questa credenza sono Madre Cielo, che governa lo spazio celeste, Madre Terra, che governa la terra, le montagne e le foreste, e Madre Acqua, che governa i fiumi, i laghi e i mari. 

Le Dee Madri includono Lieu Hanh (una ninfa che discese sulla terra, visse come un essere umano e divenne una suora buddista), indicata come la Madre del Mondo

Đạo Mẫu

Il concetto di adorazione delle Dee Madri è stato via via ampliato. Le Dee Madri non sono più solo le tre potenti divinità, ma anche eroine, principesse e regine del passato. Donne famose e di talento, che nella storia hanno compiuto azioni significative per il Vietnam quando erano in vita, sono adorate a tal punto da essere considerate delle incarnazioni delle Madri. Tra queste, figurano le sorelle Trưng (Hai Bà Trưng) e Lady Triệu (Bà Triệu)

Un patrimonio culturale dell’Umanità

Il valore fondamentale del culto delle Dee Madri è portare le persone ad essere gentili. Chi adora le Dee Madri deve avere un’anima gentile, un buon comportamento ed essere devoto nei confronti degli antenati. Per questo motivo, il culto delle Dee Madri e dei Tre Regni racchiude in sé molto del sistema valoriale vietnamita.

Hầu Đồng ( Đạo Mẫu )

La pratica tradizionale prevede l’adorazione quotidiana e la partecipazione a cerimonie, che si svolgono nei templi dedicati alle Dee Madri. La più alta concentrazione di questi templi si trova nella provincia di Nam Dinh, il leggendario luogo in cui si manifesto la Dea Madre Lieu Hanh. Le attività aiutano a preservare il patrimonio culturale e l’identità di ogni comunità. Le pratiche associate al culto delle Dee Madri includono costumi tradizionali, musiche e danze. L’UNESCO, nel 2016, ha riconosciuto proprio tali pratiche come patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.