Il 9 ottobre alle 14.30, presso la sede torinese del Consolato della Repubblica Socialista del Viet Nam avrà luogo il meeting-concerto “Vietnam! Networking e Collaborazione a Torino”.

L’iniziativa nasce con l’intento di promuovere le relazioni culturali e commerciali tra la regione Piemonte e il Viet Nam, un paese oggi nel pieno della crescita economica e dello sviluppo sociale.

Partendo dalle esperienze di chi da anni, proprio nel capoluogo piemontese, persegue l’obiettivo di diffondere la conoscenza di questo “piccolo” drago asiatico, l’evento vuole anche essere un’occasione per realizzare un importante esperimento di rete sociale: una sorta di network, in prima linea imprenditoriale, forte e coeso sul territorio, che lavora per il territorio, nel quale mettere a disposizione e far convergere in un unico patrimonio condiviso risorse e saperi per guardare, insieme, al Viet Nam e alle sue potenzialità.

La penisola vietnamita rappresenta un importante attore per gli imprenditori e per chi opera nella cultura e nell’arte in Piemonte, e più in generale in Italia, viste le opportunità che l’economia, solida e in costante progresso, e la vivacità intellettuale del Paese possono offrire in termini di investimenti, nuovi business e scambi artistico-culturali.

Alla tavola rotonda saranno presenti esperti del settore, in particolare fiscale e legale, che forniranno una guida tecnica all’interpretazione del “Sistema Viet Nam”, e figure istituzionali che presenteranno il Paese da una prospettiva storico-culturale, a completare una visione d’insieme indispensabile per chi ha intenzione di mettersi in relazione con realtà le cui distanze non si giustificano solo sul mero e più evidente dato geografico.

A conclusione del convegno, il Fulvio Albano-Massimo Farao Duò si esibirà in un concerto nel quale proporrà brani significativi della storia del jazz e del repertorio jazzistico vietnamita. La musica, nelle sue più diverse declinazioni, è parte integrante sia della cultura italiana sia di quella vietnamita. Nel presente contesto, il ruolo di quest’arte è rappresentare una lingua franca ideale, grazie alla quale è possibile un primo dialogo, aperto e costruttivo, tra i due Paesi.

L’evento, organizzato dal Consolato della Repubblica Socialista del Viet Nam, vede il contributo di Autocrocetta, storica concessionaria BMW e Mini nel torinese, e la collaborazione della Camera di Commercio Italia Viet Nam e dell’Api – Associazione piccole medie imprese di Torino e Piemonte; i vini in degustazione sono forniti da Franco Cavallero delle Cantine Sant’Agata – Scurzolengo, Asti.

Per il programma completo del seminario, vi invitiamo a consultare il sito del Consolato della Repubblica Socialista del Viet Nam alla pagina dedicata.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.