head

CASO STUDIO: IL GIAPPONE, PARTNER STRATEGICO PER IL VIET NAM, E LA SUA FORMULA PER CONVIVERE CON LA CONGIUNTURA ECONOMICA

Osservatorio Asia, centro di ricerca specializzato nello studio dei comportamenti economici nel continente asiatico, organizza giovedì 13 novembre alle 14, presso Palazzo Turati a Milano, l’XI Convegno Annuale dal tema “Il modello Giappone al tempo della crisi”.

La conferenza presenta un’analisi sull’esperienza di contrasto alla crisi di una delle principali potenze mondiali, quella giapponese. 

Le riforme strutturali adottate dal Giappone, lontane da ipotesi miracolistiche, mirano ad arginare gli effetti del dissesto globale che ha interessato il Paese, migliorandone la gestione dello stato di salute economica. Si tratta di manovre che prevedono: una politica fiscale in grado di, tramite l’aumento della spesa pubblica, sollecitare la crescita; una politica monetaria di tipo espansivo; e infine, una serie di stimoli che facciano leva sulla popolazione attiva, quindi su maggiori investimenti privati e una concorrenza più ampia.

Queste misure rientrano sotto il pacchetto di norme denominato Abenomics – gioco di parole che combina il termine inglese Economics, “Economia” intesa come scienza sociale, con Abe, cognome del Primo Ministro giapponese Shinzō Abe, a sottolineare il forte orientamento delle politiche fiscali e monetarie approvate dal suo Governo – e ribadiscono l’immagine di un Paese efficiente e all’avanguardia, capace di adattarsi alla nuova compagine socio-economica che la deflazione e la stagnazione hanno delineato.

In questo quadro di definizione di un new deal economico e finanziario, la politica estera si rivolge anche al Viet Nam.

Concentrando lo sguardo sulla contemporaneità, con la consapevolezza che è la Storia a dettare le basi dalle quali si configurano le dinamiche presenti e future, i rapporti tra i due stati asiatici godono di una rinnovata vivacità.

Nel marzo di quest’anno, Viet Nam e Giappone hanno siglato accordi strategici al fine di intensificare la reciproca assistenza e cooperazione economica, scientifica e culturale.

La nuova partnership prevede maggiori investimenti tra i due Paesi, con un impegno anche a livello multilaterale per facilitare i rapporti tra il Giappone e l’Asean – Association of the South-East Asia Nations – l’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico, di cui il Viet Nam è Paese membro, e che entro il 2015 diventerà la più grande area di libero scambio commerciale al mondo; la promozione di politiche condivise in materia di sicurezza marittima, considerati i comuni interessi di ridimensionare l’egemonia cinese nel Mare Orientale, e un robusto sostegno in termini di aiuti allo sviluppo.

La tavola rotonda vuole, quindi, fornire agli operatori economici e istituzionali italiani un esempio di buone pratiche per un efficace adeguamento al nuovo paradigma internazionale; oltre a inquadrare quali saranno i possibili scenari delle relazioni tra i maggiori protagonisti della regione dell’Asia orientale e sud-orientale, in una prospettiva di lungo periodo.

L’evento vede la collaborazione di: Camera di Commercio di Milano, Promos – Internazionalizzazione e Marketing territoriale, e l’Ambasciata del Giappone in Italia.

La partecipazione è a titolo gratuito, previo accredito via e-mail.

Per maggiori informazioni, invitiamo a consultare il sito di Osservatorio Asia.

Foto tratta dal sito ufficiale di: Osservatorio Asia

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.