Loading...
Info pratiche di viaggio

Cose da fare prima di un viaggio in Vietnam

cose da fare prima di un viaggio per il Vietnam

Stai programmando un viaggio in Vietnam o mancano pochi giorni alla partenza? Questo articolo è stato pensato per te. Se non sei sicuro di aver preparato tutto o vuoi informarti per tempo su quello che è utile fare prima di partire per il Vietnam, qui trovi informazioni interessanti. Alcune cose da fare sono di semplice buonsenso, valide per ogni destinazione nel mondo. Altre cose, invece, sono specifiche per il Vietnam, e speriamo che renderanno il tuo viaggio più sereno!

Embed from Getty Images

Ottenere il visto

Qualunque sia il motivo per cui stai programmando un viaggio in Vietnam, devi risolvere la questione del visto. Ne esistono di diversi tipi, ed è necessario scegliere quello più appropriato allo scopo della tua permanenza in Vietnam – sia essa dovuta a motivi di turismo, studio, lavoro o volontariato. Le procedure per ottenere il visto sono diverse: in Italia si può richiedere all’Ambasciata del Vietnam a Roma o al Consolato del Vietnam a Torino. In alcuni casi, si può utilizzare una procedimento online. Se il tuo viaggio in Vietnam non supera i quindici giorni, o se vuoi visitare soltanto l’isola di Phu Quoc, non è necessario ottenere un visto perché è possibile usufruire dell’esenzione.

Embed from Getty Images

Stipulare un’assicurazione

Per entrare in Vietnam non è obbligatorio dimostrare di avere un’assicurazione. Tuttavia, stipulare una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario è una questione di buonsenso.

Infatti, nonostante il livello dell’assistenza sanitaria delle strutture ospedaliere pubbliche sia notevolmente inferiore agli standard europei, ci sono comunque ospedali privati che forniscono un’assistenza di livello sufficiente e a cui è opportuno rivolgersi per prestazioni di pronto soccorso.

Embed from Getty Images

Controllare le vaccinazioni

Quando si arriva in Vietnam, l’unica vaccinazione obbligatoria è quella contro la febbre gialla. Quest’obbligo, però, vale nel solo caso in cui si provenga da un Paese dove questa è a rischio trasmissione (l’Italia, ovviamente, non è tra questi). Poiché in Vietnam non c’è rischio di contrarre la febbre gialla, la vaccinazione per chi viaggia dall’Italia non è necessaria.

È opportuno assicurarsi di essere immuni al morbillo e alla rosolia. Per quanto riguarda tifo, l’epatite A, l’epatite B, il tetano, la difterite e la rabbia, può essere utile sottoporsi a vaccinazione. Tuttavia, ciò va valutato caso per caso dal proprio medico.

Invece, non c’è nulla che tu possa fare prima di partire per il Vietnam per prevenire il rischio di contrarre la malaria (ad ogni modo ormai inesistente nei grandi centri urbani e sull’area costiera, mentre permane nelle zone più interne) oppure la febbre dengue. Infatti, non esistendo vaccini efficaci, occorre seguire le indicazione fornite su questa pagina alla voce “Misure preventive contro malattie trasmesse da punture di zanzara”.

Embed from Getty Images

Richiedere il permesso internazionale di guida

Se sarai tra quelli che attraversano il Vietnam in sella ad una moto, questo paragrafo è per te. Nonostante ci sia una certa indulgenza da parte della polizia, devi sapere che, in teoria, la legge non consente la guida di auto e moto a cittadini stranieri. L’unica condizione concessa dalla normativa in materia è che il cittadino straniero abbia un visto della durata superiore ai tre mesi e sia in possesso di una patente internazionale di guida (modello Convenzione di Vienna).

Poiché i tempi di rilascio della patente internazionale di guida variano dai pochi giorni sino ad arrivare ai dieci o venti giorni (a seconda degli uffici di competenza e del carico di lavoro che questi hanno), è bene organizzarsi per tempo prima di partire per il Vietnam. Ricorda che, ad ogni modo, insieme con la patente internazionale dovrai portare con te anche quella italiana.

Embed from Getty Images

Comprare una guida turistica

Una guida cartacea ti permette di capire come muoverti e cosa vedere, ma anche di mettere in luce particolari storici e culturali relativi ai luoghi che visiti – oltre a fornire spunti interessanti e utilissimi consigli di viaggio. Ognuno viaggia in modo diverso e quindi anche i gusti sulle guide turistiche riflettono il nostro modo di viaggiare. Per questo motivo, non esiste la guida perfetta ma puoi scegliere tra le alternative disponibili.

Ci sono diverse guide turistiche sul Vietnam in italiano e puoi quindi acquistare quella che più ti piace. Tra le più recenti, ti segnaliamo la Lonely Planet, che è probabilmente la più popolare. Altre guide interessanti ed aggiornate sono la Feltrinelli Rough Guides Vietnam (di cui abbiamo scritto anche in questo articolo) e la Guide traveler del National Geographic. Un’altra guida è quella che propone Mondadori, particolare per il suo essere corredata da tante belle foto.

Embed from Getty Images

Acquistare un adattatore per la presa della corrente

In Vietnam non esiste un unico tipo di presa della corrente ma, al contrario, ce ne sono diversi. Infatti, le prese più comuni sono quelle di tipo A e di tipo C, mentre negli alberghi si stanno diffondendo quelle di tipo G. Considerato anche che la spina a tre spuntoni che usiamo frequentemente in Italia è praticamente inutilizzabile all’estero, diventa assolutamente necessario munirsi di un utilissimo adattatore universale.

Embed from Getty Images

Contattare la propria banca

Alcune banche, con l’intento di tutelare i titolari di carte dalle clonazioni, non consentono il prelievo di denaro all’estero. Per questo motivo, prima di partire è bene telefonare alla propria banca, così da informare del proprio viaggio e verificare se le operazioni di prelievo sono consentite in Vietnam. In caso contrario, dovrai autorizzare la tua banca a sbloccare l’uso della tua carta nel Paese: ciò ti permetterà di prelevare denaro presso gli ATM in Vietnam.

Embed from Getty Images

Informare le autorità italiane

Come per la stipula della polizza assicurativa, anche in questo caso vale un discorso di buonsenso. Infatti, a prescindere dalla meta, tra le cose da fare prima di un viaggio c’è sicuramente quella di comunicare alle autorità italiane dove ti recherai. La ragione è piuttosto chiara: il costante aggiornamento dei dati sulla presenza italiana all’estero è di fondamentale importanza per l’Unità di Crisi della Farnesina, in quanto aiuta a pianificare in maniera più rapida e precisa l’attività di assistenza nel malaugurato caso ci si ritrovi in situazioni di emergenza.

Per questo motivo, non esitare a iscriverti al portale dovesiamonelmondo.it, accessibile anche tramite applicazione per smartphone.

Embed from Getty Images

Scaricare le giuste applicazioni sul cellulare

Non c’è dubbio che la tecnologia, ed in particolare l’uso degli smartphone, abbia cambiato il nostro modo di viaggiare. Esistono applicazioni utili per ogni scopo e per ogni Paese che si intende visitare. Per questo motivo, prima di partire per il Vietnam può esserti utile scaricare applicazioni che possono aiutarti per orientarti, per spostarti coi mezzi pubblici o in taxi, per comunicare con i locali o, ancora, per trovare i migliori posti in cui gustare la cucina vietnamita. A tal proposito, puoi consultare la nostra lista delle applicazioni utili per un viaggio in Vietnam che abbiamo preparato per te.

Altri articoli potrebbero interessarti nella sezione Info di viaggio di TuttoVietnam


Unisciti ora al canale Telegram

Iscriviti alla newsletter mensile

Ogni mese riceverai una selezione dei migliori articoli usciti sul sito.
Puoi cancellarti in qualunque momento. Guarda un esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contenuti da non perdere
visto per il vietnam
feltrinelli rough guides vietnam 2018
ATM per prelevare denaro ATM in Vietnam