VISTO PER IL VIET NAM

timbro

Chiunque intenda compiere un viaggio in Vietnam deve ottenrere il visto d’ingresso che deve essere richiesto all’Ambasciata della R.S. Viet Nam a Roma o presso il Consolato della R.S. Viet Nam a Torino via mail ufficiovisti@consolatovietnam.it  o telefonicamente (011/655.166)

Nota Bene: le Autorità vientamite di immigrazione hanno stabilito che il visto d’ingresso ottenuto (a pagamento) all’arrivo in aereoporto (visa on arrival) può essere rilasciato a cittadini stranieri soltanto nelle seguenti ipotesi:
1.che nel Paese di provenienza non vi sia una Ambasciata vietnamita;
2.per ingressi di emergenza, dovuti a ragioni umanitarie e missioni tecniche;
3.che il visto sia richiesto da una Agenzia di viaggio vietnamita accreditata presso le Autorità locali, con una speciale procedura. Nei casi suddetti, le Autorità vietnamite devono essere avvisate almeno 12 ore prima dell’arrivo degli stranieri.

Nel caso di un (visa on arrival ), pertanto, il viaggiatore, una volta giunto a destinazione, dovrà presentarsi all’apposito sportello presso gli aeroporti internazionali munito di fotografie e copia dell’autorizzazione alla concessione del visto rilasciata dal Dipartimento Immigrazione del Ministero della Pubblica Sicurezza del Viet Nam. Tale documento dovrà essere inoltrato via fax o via e-mail ai viaggiatori dell’agenzia turistica di appoggio vietnamita, prima della data di partenza. In assenza di questa documentazione la compagnia aerea prescelta potrebbe rifiutare l’imbarco.

Esenzione del Visto per i cittadini italiani
Il 18 giugno 2015, il governo vietnamita ha adottato una risoluzione relativa all’esenzione dal visto per i cittadini di Francia, Spagna, Inghilterra, Germania e Italia SE IL LORO SOGGIORNO IN VIETNAM NON È SUPERIORE A 15 GIORNI.
La normativa si applica nel periodo 1 luglio 2015-30 giugno 2016.
Il visto è ancora necessario per tutti quei viaggiatori che soggiornano oltre i 15 gg. Il visto rimane obbligatorio anche nei casi di accesso multingresso.
La nuova misura è prevista quale leva di sviluppo del turismo internazionale in Vietnam.

Rilascio del Visto presso il Consolato di Torino

Il Consolato di Torino fornisce visti d’ingresso in Viet Nam, completando tale servizio con un dossier informativo contenente informazioni, numeri utili, indicazioni culturali e di itinerario. Per l’ingresso in Vietnam è necessario possedere un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Il passaporto deve riportare il visto di ingresso che può essere ottenuto tramite il Consolato, seguendo le istruzioni qui di seguito riportate:

Visto turistico

I cittadini italiani diretti in Viet Nam per turismo devono richiedere il visto valido per 3 Mesi dalla data di rilascio, che consente una permanenza massima di un mese. Dopo l’ingresso nel Paese, è eventuamente possibile richiedere l’estensione del visto. Per ottenere il visto è necessario far pervenire al Consolato:
Passaporto
Due fotografie formato tessera
Modulo di richiesta (scaricabile qui) in duplice copia, compilato in modo chiaramente leggibile
Se si effettua il pagamento tramite bonifico bancario, copia degli estremi dell’avvenuto pagamento

Visto di lavoro

I cittadini italiani che si recano in Viet Nam per lavoro devono possedere un visto di lavoro che puù avere validità dai 3 ai 6 mesi. Per ottenere il visto è necessario domandare alla controparte vietnamita la lettera di invito e l’autorizzazione per il visto. Entrambi i documenti andranno spediti al Consolato insieme a:
Passaporto originale con validità di almeno 6 mesi
Due foto in formato tessera
Modulo di richiesta (scaricabile qui) in duplice copia debitamente complilato
Prova dell’avvenuto pagamento della tariffa, copia della ricevuta.
Sul modulo di richiesta del visto deve essere specificato il luogo nel quale si arriva e quello da cui si parte. E’ comunque possibile applicare modifiche dopo l’ingresso nel Paese, rivolgendosi alle autorità di immigrazione o la Ministero degli Affari Esteri di Hanoi.

Visto per ingressi multipli

Se si prevede di uscire dal Viet Nam e poi rientrarvi, durante il periodo di soggiorno, occorrerà premunirsi in Italia di un visto per ingressi multipli, oppure ottenere un nuovo visto di entrata singola, presso un agenzia di viaggio prima di uscire dal Viet Nam.

Viaggi con minori

La normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singli Paesi. La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori, la cui validità temporale è differenziata in base all’età ( ferma restando la validità dei passaporti in cui i minori risultino già iscritti). Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonchè presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia e/o il proprio agente di viaggio, fatte salve le eventuali dichiarazioni di consenso per l’accompagnatore da perte del/dei genitori/e o di chi esercita sul minore la potestà genitoriale o del tutore.

Arrival/Departure Card

All’arrivo nel Paese, il visitatore deve compilare un formulario ( Arrival/Departure Card ), che dovrà essere esibito alle Autorità di polizia al momento dell’ingresso in Vietnam e conservato durante il soggiorno, poichè sarà nuovamente richiesto al momento della partenza.

Invio dei documenti

Il modulo di richiesta potrà essere inviato anche via e-mail, in seguito alla prenotazione della pratica. I documenti per la richiesta del visto potranno essere consegnati personalmente al Consolato, oppure inviati a mezzo posta. I passaporti vistati potranno essere ritirati presso il Consolato oppure, se richiesto, il Consolato potrà rispedirli direttamnte all’indirizzo del richiedente tramite corriere DHL con consegna in 24 ore, dietro pagamento di 12 Euro, da aggiungere alla tariffa del visto a carico del richiedente.

Modalità di pagamento

Chi trasmette i documenti per posta dovrà effettuare il pagamento tramite bonifico bancario.
I costi per il rilascio vengono forniti a chi ne fa richieta. A tal proposito, si prega di esplicitare i dettagli della domanda via mail ( ufficiovisti@consolatovietnam.it) o telefonicamente ( 011/655.166). Tutti i pagamenti potranno essere effettuati direttamente presso il Consolato, oppure con bonifico bancario alle cordinate seguenti:

C/C BANCOPOSTA IMPRESA N. 4910911
intestato a: CONSOLATO R. S.  VIET NAM
Via Federico Campana, 24
10125 Torino
CODICE IBAN: IT- 98- M – 07601- 01000 – 000004910911

Ulteriori informazioni

Il Consolato di Torino, istituzione che condivide la sede con altri organismi dediti al Vietnan, insieme al rilascio del Visto d’ingresso, offre ai turisti peculiari opportunità: il libero accesso alla Bibilioteca sul Vietnam, dedicata all’asiatista Enrica Collotti Pischel, frequenti iniziative culturali , incontri con esperti, colloqui diretti con il Console onorario, pubblicazioni e materiali. Consultare, in questo sito la sezione “Per i viaggiatori in partenza”.

In caso di furto o smarrimento del passaporto in Viet Nam

occorre farne denuncia al commissariato di polizia del luogo dove il documento è stato smarrito o rubato. Con relativo verbale si potrà ottenere un nuovo documento dall’Ambasciata d’Italia ad Hanoi ( 9, Le Phung Hieu; http://www.ambhanoi.esteri.it/Ambasciata_Hanoi). Non Sarà tuttavia consento di lasciare il Paese fintanto che non si sia ottenuto un nuvo visto di uscita, rilasciato dal Dipartimento per l’Immigrazione ad Hanoi ed Hi Chi Minh City e dagli Uffici di Immigrazione nelle città minori. Tale documento di viaggio consente esclusivamente di fare ritorno in Italia e non rappresenta pertanto un documento valido ai fini del proseguimento del viaggio verso altre destinazioni. E’ consigliabile custodire con molta attenzione il proprio passaporto, lasciando ove possibile in luogo sicuro e circolando con una fotocopia dello stesso.

Formalità valutarie e doganali

All’arrivo in Vietnam, tutti i viaggiatori sono tenuti a compilare una dichiarazione doganale su apposito modulo, consegnato prima dell’arrivo in aeroporto o disponibile ai posti di frontiera. Una volta vista e timbrata, tale dichiarazione deve essere conservata sino al momento dell’uscita del Paese, quando dovrà essere riconsegnata alle Autorità doganali. Somme di denaro contante superiori a 7000 USD devono essere dichiarate. E’ necessario dichiarare all’arrivo anche l’eventuale possesso di metalli prezioni, gioielli, macchine fotografiche e apparecchiature elettroniche. Il bagaglio può essere ispezionato senza preavviso e senza autorizzazione. Le autorità doganali possono procedere al sequestro di documenti , cassette audio e video, compact disc, dvd e libri ritenuti di carattere politico, religioso o pornografico. In quest’ultimo caso può essere applicata una cospicua sanzione pecuniaria. La legge vietnamita pone restrizione all’esportazione di antichità e gli oggetti acquistati possono essere sequestrati al momento della partenza. Per tali tipologie di beni occorre richedere un apposita autorizzazione al Ministero della Cultura vietnamita. E’ vietata l’importazione di qualsiasi tipo di arma o parte di essa e di relative munizioni.

Vaccinazioni obbligatorie

E’ obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla solo per i viaggiatori provenienti da zone infette (alcuni Paesi dell’Africa e dell’America Latina) che abbiano più di un anno di età. Poichè la febbre gialla in Vietnam non è considerata endemica, la vaccinazione per chi parte dall’Italia non è necessaria.

Patente

La patente di guida italiana non è valida per condurre veicoli in Viet Nam. Può solo essere convertita in una patente locale dopo una lunga procedura. E’ possibile noleggiare vetture solo con autista.

N.B. Queste note rivolte ai viaggiatori temporanei hanno valenza di guida introduttiva.

Per maggiori informazioni, si veda altresì visitare il sito viaggiaresicuri